GEN VERDE a Imola

 

6 MARZO 2011   da Imola a Loppiano

una giornata insieme al Gen Verde

alla scoperta della cittadella del Movimento dei Focolari

 

*** *** *** *** *** ***

 

SETTIMANA GIOVANI IN SINODO

SETTIMANA CON IL GEN VERDE

18 – 24 Ottobre 2010

Eccomi a presentarvi la “SETTIMANA GIOVANI IN SINODO” 18-24 ottobre 2010.Gen Verde a Imola

L’iniziativa nasce dal desiderio di comunicare a largo raggio ed in particolare tra i giovani il significato dell’opportunità che il Sinodo ci offre. Dopo diversi mesi di confronto, all’interno della segreteria dell’UPG, ci siamo orientati non tanto sul proporre ai giovani momenti di incontro e di studio delle tematiche sinodali quanto piuttosto provare a vivere con loro l’atteggiamento sinodale del “camminare insieme”. Così ci è sembrato bello lasciarci aiutare da chi, della spiritualità di comunione, ne ha fatto un ideale di vita, da chi la vive concretamente e cerca di comunicarla attraverso il linguaggio dell’arte, come il Gen Verde. Le 24 donne che compongono questo famosissimo complesso musicale, saranno in Diocesi per tutta la settimana indicata e incontreranno i giovani e i ragazzi, realizzeranno con loro un “laboratorio di canto liturgico”, presenteranno il loro spettacolo “Rapsodia” e saranno con noi per animare, insieme ai giovani che lo vorranno, la veglia per la Giornata missionaria mondiale e la S. Messa celebrata dal Vescovo in Cattedrale la domenica 24 ottobre. In tale data ricorre la festa della Dedicazione della nostra Cattedrale e, in questo anno, la Giornata Missionaria Mondiale. Ma la celebrazione sarà arricchita dall’ordinazione diaconale del giovane seminarista Matteo Casadio e dalla presenza di tanti giovani che insieme concluderanno la settimana “Giovani in Sinodo”. Sarà una celebrazione eucaristica davvero eccezionale, un forte richiamo vocazionale per i giovani che potranno accompagnare un loro coetaneo alla donazione della vita al Signore e comunque particolarmente ricca per il convergere di tanti motivi di festa e di letizia! Questa settimana di inserisce nella programmazione delle tante e sempre importanti attività realizzate dalle realtà giovanili della Diocesi nel corso di questo anno pastorale, che ricordo essere particolare per i giovani. Infatti, la preparazione alla celebrazione della XXVI Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà a Madrid dal 16 al 21 agosto 2011 e l’indizione dell’Anno Internazionale della Gioventù da parte dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, ci coinvolge particolarmente nel volgere attenzione, cuore e risorse, verso i giovani che partecipano alla vita delle nostre comunità e con loro a rivolgere un rinnovato annuncio di Gesù Cristo ai tantissimi giovani che bramano e anelano ad un significato autentico per la loro vita. Nel messaggio ai giovani in occasione della XXV Giornata Mondiale della Gioventù, Papa Benedetto XVI scriveva: “Nonostante le difficoltà, non lasciatevi scoraggiare e non rinunciate ai vostri sogni! Coltivate invece nel cuore desideri grandi di fraternità, di giustizia e di pace. Il futuro è nelle mani di chi sa cercare e trovare ragioni forti di vita e di speranza. Se vorrete, il futuro è nelle vostre mani, perché i doni e le ricchezze che il Signore ha rinchiuso nel cuore di ciascuno di voi, plasmati dall’incontro con Cristo, possono recare autentica speranza al mondo!”.

don Andrea Querzè

PROGRAMMA DELLA SETTIMANA

Lunedì 18 ottobre

ore 20.00-23.00          laboratorio di canto liturgico in Seminario

Martedì 19 ottobre

ore 14.30-18.30          workshop (18.00-18.30 rappresentazione del lavoro)Aula Magna Seminario

ore 20.00-23.00        laboratorio di canto liturgico in Seminario

Mercoledì 20 ottobre

ore 11.30-13.00          incontro nelle scuole

ore 21.00-23.00          incontro testimonianza – Teatro “San Rocco” Lugo

Giovedì 21 ottobre

ore 11.30-13.00          incontro con gli studenti dell’Istituto “Paolini” di Imola

ore 20.45-22.00         veglia missionaria e consegna del quaderno dei lineamenta del Sinodo diocesano in Cattedrale

Venerdì 22 ottobre

ore 14.30-18.30          workshop (18.00-18.30 rappresentazione del lavoro) Aula Magna Seminario

ore 20.00-23.00         laboratorio di canto liturgico in Seminario

Sabato 23 ottobre

ore 9.00-20.00            preparazione spettacolo PALAGENIUS via Benedetto Croce-Imola

ore 21.00-23.00          spettacolo “RAPSODIA”

ore 23.00-01.00          smontaggio spettacolo

Domenica 24 ottobre

ore 10.00-12.00          montaggio strumenti in Cattedrale

ore 14.00-17.00          prove del coro in Cattedrale

ore 17.30-19.00          S. Messa presieduta da S. E. Mons. Tommaso Ghirelli

Solennità della Dedicazione della Cattedrale

Giornata Missionaria Mondiale

Ordinazione diaconale di Matteo Casadio

Conclusione della Settimana Giovani in Sinodo

GEN VERDE… chi sono?

Il Gen Verde è un multiartistic performing group formato oggi da 24 componenti di 13 nazioni. Un gruppo  da sempre costituito al femminile nel quale l’internazionalità porta nella produzione musicale le sonorità  dei diversi Paesi e nella produzione artistica l’originalità e vivacità delle diverse culture. Il Gen Verde si è costituito ed ha sede a Loppiano, cittadella internazionale del Movimento dei Focolari, dove la multiculturalità è arricchimento, dono di sé e accoglienza dell’altro. Un luogo che appare come l’humus naturale per far fiorire la creatività del Gen Verde. Nel Natale del 1966 un gruppo di ragazze del Movimento dei Focolari ricevettero in dono da Chiara Lubich, fondatrice del Movimento, una batteria verde.In quegli anni era nato il Movimento gen, le nuove generazioni dei Focolari: giovani di tutto il mondo impegnati per la realizzazione di un mondo unito. Un progetto di fraternità universale che ha radice nelle parole di Gesù: “Che tutti siano uno” ma coinvolge persone di ogni religione e cultura. Il gruppo, unendo nel nome il colore verde della batteria con l’acronimo gen, vuole contribuire, attraverso l’ambito artistico, alla realizzazione dell’unità tra uomini e popoli. Uno stile di vita, un programma, una meta: contribuire alla realizzazione dell’unità. Unità: una parola semplice ma difficile da raggiungere; una parola unica ma compresa a tutte le latitudini; una parola sola ma che il Gen Verde cerca di declinare a tutti i livelli ed in mille modalità. Un progetto da vivere e diffondere attraverso musiche, danze e brani teatrali, da attuare nel modo di lavorare, di creare, di comporre. Coniugare arte e vita: con coraggio e con gioia anche quando questa scelta può apparire faticosa. Vivere quello che si canta e cantare quanto si è sperimentato con la vita: con tutta la fatica che comporta il cercare di mettere in pratica l’amore evangelico in ogni momento della vita, dalla sala prove al palcoscenico. Il desiderio di mettersi in dialogo attraverso l’arte: con tutti, di ogni età, popolo, religione e cultura. L’attività del Gen Verde è davvero illimitata: 1300 spettacoli in Europa, Asia, Nord e Sud America. Migliaia di concerti, centinaia di tournées internazionali con spettacoli globali degli anni ’80 e ’90 (Il mondo, una casa – Mille strade di luce – Le sfide del 2000) e con teatri musicali oggi (Prime Pagine e La coperta del mondo). Numerose le partecipazioni a manifestazioni internazionali: Giornata della Pace 1989-Corea del Sud; Spettacolo al Politeatro su invito dell’Associazione cantonese per l’amicizia coi Paesi stranieri 1989 in Cina; VI Giornata Mondiale Gioventù 1991 in Polonia; EurHope 1995 in Italia; 14th Asian Games 2002 in Corea del Sud; Insieme per l’Europa 2004 e 2007 in Germania. Molti gli interventi nelle sedi di prestigiose Istituzioni tra le quali le Nazioni Unite di New York (Usa) ed il Parlamento Europeo di Strasburgo (Francia). Centinaia le occasioni di dialogo con il pubblico nei teatri e nei palasport, nelle piazze, nelle carceri e nelle scuole di vario ordine e grado. Moltissimi workshops con giovani e professionisti. Numerosi i contatti con personalità civili e politiche: Bruxelles 1982, spettacolo del Gen Verde alla presenza di Re Baldovino del Belgio; Brasilia 2002, incontro nella sede del Parlamento Federale con Marcos Maciel, vicepresidente del Brasile; Lisbona 1990, partecipazione allo spettacolo del Gen Verde di Maria Barroso, moglie di Mario Soares. Vari i contatti con personalità religiose: Rocca di Papa 1984, spettacolo del Gen Verde alla presenza di S.S. G

iovanni Paolo II; Tokyo 2004, incontro con Nichiko Niwano, Presidente della Rissho Kosei-kai; Ginevra 2001, incontro col Dr. Yorgo Lemopoulos, vicesegretario CEC;  Londra 1997, incontro con Pastore Edwin Robertson; Padova 2007, partecipazione allo spettacolo del Gen Verde di Ahmed Talbi, Imam della Moschea di Via Anelli. Molte anche le collaborazioni con artisti di varie parti del mondo ed esponenti del mondo della cultura e dello spettacolo. Tra loro: Leandro Castellani, regista televisivo; Marinel Stefanescu, ballerino e coreografo; Massimo Masini, regista teatrale; Simona Bucci, danzatrice e coreografa.

Gruppo del Gen Verde

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: